Perchè un lab di idee?

Perché un’idea se è buona può fare il giro del globo quasi istantaneamente.

Perché un’idea non ha barriere, nessuna barriera fisica può fermarla. Un’idea è innovativa per definizione nasce dal nulla è può cambiare il nostro modo di vivere. Se un’idea è buona, prima che si esaurisca passerà tanto tempo perché ha tante sfaccettature e puoi vederla da tanti punti di vista differenti. Perché un’idea se è valida e apprezzata ci fa sentire felici di averla condivisa e riempe di orgoglio il suo creatore.

Cosa facciamo?

Partendo da un'idea cerchiamo di condividerla e di svilupparla in tutti i modi.

Se hai un’idea proponicela, chi ti aiuterà a condividerla non importa se la sentirà in una nostra conferenza, o la vedrà in un nostro laboratorio o si infervorerà a discuterla all’interno di un meeting. Se non l’hai capito il nostro core business è creare semplicemente punti di incontro da quali poter far scaturire dalla tua idea grandi progetti.

Dove siamo?

Dovunque ci sia bisogno di noi, il luogo fisico non importa.

La tecnologia ci permette di telefonare in giappone e svegliare un nostro amico per dirgli “Buon compleanno”,
ci permette di mandare un’email al capo mentre è in riunione ed ottenere una risposta.
Quindi per lavorare su un’idea non serve una sede fisica. Serve un network di cervelli che la condividano e la diffondano, quindi se vuoi aiutarci, collaborare o hai un’ottima idea da condividere basta che ci mandi una mail.

R&D: Da giovani idee, grandi progetti

Dal 3 marzo al 14 aprile 2016 ore 18, presso CONFIMI Modena

Il ciclo di conferenze si pone l’obiettivo di promuovere le idee dei giovani ricercatori e di creare un punto di incontro con il tessuto produttivo; in ogni incontro verrà dato spazio a una giovane mente proveniente dal mondo della ricerca e a una proveniente da quello industriale. Al termine di ogni evento sarà offerto un aperitivo. maggiori informazioni...

Cosa Facciamo?

Cerchiamo idee per diffondere le vostre!

Cosa si può fare con un'idea?

La si può condividere, quindi bisogna investire nella creazione di punti di incontro; soprattutto tra chi pensa (la ricerca) e chi realizza (l'industria) affinché le idee possano diventare concrete ed usufuribili.

Cosa si può fare con un'idea?

Una volta compresa in tutte le sue parti e resa nostra, possiamo cercare di trasmetterla spiegandola ad altri in modo tale che possa essere diffusa e riutilizzata.

Cosa si può fare con un'idea?

Un'idea per essere notata, deve essere resa intrigante e quindi per farla notare dobbiamo comunicarla sfruttando i migliori strumenti che possiamo mettere in campo.

Condivisione

Creiamo punti di incontro per la condivisione delle idee.

Formazione

Creiamo appuntamenti di alta formazione.

Comunicazione

Cerchiamo nuovi modi per spiegare le tue idee.

I nostri progetti

E ora tocca a voi! Un futuro di opportunità

Quando23/11/2015 h 11:00
DoveAuditorium IIS Fermo Corni

L’incontro E ora tocca a voi! Un futuro di opportunità si prefigge l’obiettivo di fornire ai giovani diplomandi una panoramica sulle opportunità che potranno interessarli una volta terminati gli studi superiori. Lo scopo infatti è far cogliere ai ragazzi che le possibili strade che potranno intraprendere sono molteplici e variabili nel tempo e che non devono limitarsi a pensare solo a quello che faranno l’anno successivo, ma progettare un percorso più articolato che li porterà alla loro realizzazione professionale e personale.

Alla tavola rotonda sono intervenuti:
- Dott. Giampietro Cavazza - Assessore all'istruzione Comune di Modena
- Dott. Stefano Cozzini - MHPC
- Dott. Antonio Mascolo - Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di CONFIMI Emilia
- Prof.ssa Manuela Montangero - UniMoRe
- Dott. Stefano Salon - OGS

HPC – High Performance Class!

Quando3 e 4 dicembre 2015
DoveIIS Fermo Corni
CollaborazioniMHPC organizzato da SISSA e ICTP
HPC-TRES sostenuto da OGS e CINECA

Nella storica scuola tecnica modenese IIS Fermo Corni è stato realizzato un laboratorio di High Performance Computing: HPC - High Performance Class! Al progetto, realizzato grazie all'intervento di esperti provenienti dal mondo della ricerca scientifica, hanno partecipato i ragazzi del corso di informatica della scuola. Il laboratorio, della durata di 8 ore, è stato realizzato con l’obiettivo di insegnare le basi della programmazione parallela; di far cogliere ai ragazzi quanto sia complesso scrivere un programma per supercomputer e, dal punto di vista tecnico, quanto sia difficile gestire queste macchine.

Il laboratorio è stato suddiviso in due moduli:

Tutti per uno, uno per tutti!
Laboratorio interattivo che insegna trasformare codice seriale in codice parallelo multithreading, sfruttando la tecnologia OpenMP 3.0. Questo modulo prevede una prima fase introduttiva dove verranno illustrati i principi sulla parallelizzazione del codice a thread e sulla tecnologia OpenMP 3.0; ed una seconda fase interattiva in cui i ragazzi impareranno a profilare un codice; ad individuare le parti parallelizzabili di sorgenti sfruttando le migliori strategie. Infine, verranno illustrati casi reali di buona parallelizzazione.

Clusterizziamo
Laboratorio interattivo che illustra come creare una macchina per il calcolo parallelo partendo da normali PC messi in rete tra di loro. I ragazzi configureranno il protocollo MPI sulla macchina creata e verranno individuati quali sono i parametri da ottimizzare per migliorare le performance del cluster. Vedranno un vero cluster in funzione e verranno loro illustrate le diverse architetture utilizzabili per far girare in modo efficace un vero programma parallelo.

R&D: da giovani idee, grandi progetti

Quandoda giovedì 3 marzo 2016, ore 18:00
DoveConfimi Emilia, in via P.P. Pasolini 15 a Modena
CollaborazioniGruppo Giovani Imprenditori di Confimi Emilia
PatrociniOGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale
MHPC (Master in High Performance Computing)

Il ciclo di conferenze si pone l’obiettivo di promuovere le idee dei giovani ricercatori e di creare un punto di incontro con il tessuto produttivo; in ogni incontro verrà dato spazio a una giovane mente proveniente dal mondo della ricerca e a una proveniente da quello industriale.Vai alla pagina dedicata

Calendario:

  • 03 marzo Supercomputer: un grande strumento alla portata delle aziende
    Andrea Luiselli (Intel Italia) - Piero Altoè (E4 Computer Engineering)
  • 10 marzo Big Data: dal caos dei dati all’incremento del proprio business
    Daniel Rozenek (TekApp) - Francesco Guerra (DIEF-Unimore)
  • 17 marzo Nanotecnologie per l’industria
    Alberto Borghi (TEC Star) -Enrico Gualtieri (CNR NANO)
  • 31 marzo Sistemi intelligenti per l’efficienza aziendale
    Alberto Artioli (Engim) - Manuel Fogli (M4 ENERGY) - Emanuel Alsina (FIM - Unimore)
  • 07 aprile Edilizia innovativa: tecnologie e materiali per il futuro
    Albino Angeli (Xlam Dolomiti) - Riccardo Rossi (UniBo)
  • 14 aprile Il futuro di Internet: IOT e werable computing
    Marco Crupi(Samsung Italia) - Stefano Alletto (DIEF - Unimore)

Al termine di ogni evento sarà offerto un aperitivo con lo scopo di creare un momento meno formale, che permetta ai partecipanti di soddisfare curiosità, dubbi e domande, ma soprattutto come punto di incontro che possa far nascere nuove collaborazioni per progetti futuri.

Inroc - un supercomputer green al Corni

DoveIIS Fermo Corni
CosaDonazione supercomputer Inroc

L’istituto “Corni” arricchisce la sua già ampia strumentazione con il supercomputer Inroc, grazie a una collaborazione con iLab - il laboratorio delle idee. Una partizione del supercomputer Eurora, oggi in “pensione” dopo anni di onorato servizio in CINECA (il più grande centro di supercalcolo nazionale), trova nuova vita grazie all’associazione iLab che ha donato al Corni i nodi di input/output del supercomputer permettendo la nascita di Inroc, un cluster con 6 schede da 20 processori ciascuna per un totale di 120 processori, provvisto di una infrastruttura di rete ad alta velocità Infinitband per la connessione veloce tra i processori.
Il CINECA supporta la comunità scientifica tramite il supercalcolo e le sue applicazioni grazie a un'infrastruttura tecnologica tra le più potenti al mondo. La decisione di cedere alcune componenti di Eurora alla scuola rientra nei compiti statutari del Consorzio, che da sempre è impegnato anche in attività di formazione e divulgazione. Inoltre, il CINECA è particolarmente attento ai temi della sostenibillità, e Eurora è stato uno dei più interessanti progetti in questo ambito: nel 2013 infatti, Eurora è arrivato primo nella classifica Green500, ovvero la classifica dei supercomputer più efficienti al mondo in termini energetici.

  • E ora tocca a voi!

    Tavola Rotonda

  • HPC – High Performance Class!

    Laboratorio

  • R&D: da giovani idee, grandi progetti

    Ciclo di Conferenze

  • Inroc - un supercomputer green al Corni

    Donazione

Chi siamo?

Siamo giovani, ma con un passato alle spalle …

Un’associazione che lavora sulle idee non può che nascere da un’idea in espansione!
Infatti, la nostra storia parte da un’altra associazione, questa culturale, inco.Scienza, l’idea di inco.Scienza era semplice: divulgare la conoscenza scientifica a partire dai giovani. Ma noi giovani, allora universitari, siamo cresciuti e l’idea di inco.Scienza è cresciuta con noi. Non volevamo trasformare la consolidata inco.Scienza in un soggetto differente, quindi abbiamo deciso di far nascere l'associazione di promozione sociale iLab - il laboratorio delle idee.
La mission di questa nuova associazione racchiude la condivisione, la comunicazione, la formazione e, per finire, la realizzazione dell’idea che hai in mente.
Semplicemente, quello che cerchiamo di fare è prendere un’idea, renderla concreta e visibile e creare eventi in cui diffonderla.
È per questo che dobbiamo trovare una sinergia tra ricerca, formazione e produzione. Perché è solo in questo modo che un'idea può riuscire!

Consiglio direttivo:
Presidente: Eric Pascolo
Vice Presidente: Adele Castellani Tarabini
Segretario: Enrico Artioli

Dicono di noi

In un mondo dove le informazioni sono accessibili a tutti,
sono le idee più originali, innovative ed intelligenti a fare la differenza

Contattaci

Siamo sempre interessati a nuovi progetti e a nuovi contatti, che aspetti mandaci una mail!

Seguici sui social

oppure iscriviti alla nostra newsletter